Fortaleza | MIN: 25˚C / MAX: 30˚C

Storia

la Città
Fortaleza ha oltre 2 milioni e 400 mila abitanti. E 'la quinta capitale del paese in termini di popolazione. Le figure mostrano la dimensione della responsabilità che gestisce una città come Fortaleza e dimostra il grande interesse di esteri brasiliano e che scelgono il buon clima della nostra città e la società del nostro popolo a definire le proprie case. Il nostro popolo è costituito da Ceará da tutto lo stato e le persone provenienti da tutto il mondo che vengono a comporre un insieme di gente cordiale, laboriosa e divertenti.

 

LA STORIA
La storia di Fortaleza iniziato molti anni fa, quando la città passò intorno al Forte di Nostra Signora dell'Assunta, costruito dai portoghesi. Attorno al forte, vi era un villaggio che ha dato alla luce la quinta città più grande del Brasile. Il visitatore che viene a Fortaleza, ora una metropoli ammirato dai turisti di tutto il mondo, difficile immaginare che lei sembrava avere poche possibilità di evolversi.

 

Mentre Capitanato, Ceará non ha ricevuto alcuna attenzione. La conquista della Provincia è iniziata nel 1603 con la bandiera di Pero Coelho de Souza che fondò il Forte San Giacomo a Barra do Ceará. La sua occupazione ufficiale è stato avviato da Martim Soares Moreno, il capitano portoghese che è stata l'ispirazione per uno dei personaggi centrali del romanzo "Iracema" di José de Alencar, recuperando e ampliando il Forte di San Giacomo, e rinominare il nuovo forte di São Fort Sebastião.

 

Il forte fu occupato da una spedizione olandese che ha dominato il Ceará dal 1640 al 1644. Sconfitto dagli indiani, è tornato sei anni più tardi alla regione, guidata da Matthias Beck, che solleva la forte Shoonemborch rive del Pajeú Creek. La finale del explusão olandese si è verificato nel 1954 dal comandante portoghese Alvaro de Azevedo Barreto, cambiando il nome a Fort Nostra Signora dell'Assunzione.

 

La creazione della città di Fortaleza ha preso il 13 Aprile 1726, quando la popolazione del Forte è stato portato al villaggio di condizione. Solo nel 1823 l'imperatore Dom Pedro ho sollevato il villaggio di status di città.

 

Nella fortezza XX secolo subisce grandi cambiamenti urbani, compresi i miglioramenti e l'esodo rurale, e cresce molto arrivando alla fine del 1910 e la settima città della popolazione del Brasile. Tra gli anni 1950 e 1960 la città subisce una crescita economica superiore al 100% e inizia a occupare i quartieri più lontane del centro. Entro la fine del 70 comincia ad emergere come un futuro polo industriale del Nord-Est con la realizzazione del Distretto Industriale di Fortaleza. Durante l'apertura politica dopo il regime militare al popolo eletto la prima donna sindaco di Ceará, Maria Luiza e il primo municipio comandato da un partito di sinistra. Alla fine del secolo, l'amministrazione della prefettura e la città subisce diversi cambiamenti strutturali con l'apertura di numerose strade, ospedali, centri culturali ed emergenti come una delle principali destinazioni turistiche del Nord-Est e in Brasile.

 

NATURA
La bellezza naturale delle nostre spiagge e la vicinanza al clima freddo delle montagne vicino a Fortaleza, come Maranguape, Baturité e Guaramiranga, sono tra i punti salienti che attirano grandi gruppi nella nostra città. Le spiagge, l'acqua calda e il sole quasi tutto l'anno, sono buone ragioni per vacanza o visitare stagioni. Cullare in alcuni luoghi, i venti e le onde in altri bagnanti dividere, surfisti e gli sport acquatici in generale.


CUCINA
Combinato con la natura è la cucina Ceará, un altro punto culminante. Stufato di pesce, granchi e la tradizionale ballata due sono tra le prelibatezze. Stato ai venuta sono il montone bollito, carne di sole, il panelada, coda di bue e oltre una dozzina di piatti forti e deliziosi.


HUMOR
Il talento dei nostri umoristi, ha rivelato a livello nazionale, si muove anche la città quasi tutti i giorni della settimana. I concerti si svolgono sulle spiagge bancarelle, ristoranti e teatri della città.


FORRÓ
Il forró, il ritmo noto con gioia e sensualità che trasmette, riceve nuove letture qui. Da Lunedi a Lunedi, si può ballare forró a Fortaleza. E chi non sa, non dovrà preoccuparsi, sempre si dispone di un (a) compagno (a), delicato per insegnare i primi passi.


ECONOMIA
Fortaleza è un mestiere molto attiva e diversificata, che in nessun modo è dovuto più grandi centri del paese. Oltre il centro della città di commercio, esso dispone di 22 centri commerciali che si rivolgono ai consumatori in dintorni principali. La sua produzione industriale è sostanzialmente concentrata nei settori delle calzature, abbigliamento, articoli di stoffa, cuoio e pelli – cibo, l'estrazione e la lavorazione di minerali non metalliferi e tessuti.

Fonti: Comune di Fortaleza e Sito: http://www.fortaleza.com.br/

 

Lo Stato
Lo Stato del Ceará, noto anche come "Terra di Luce", è in una posizione geografica privilegiata. Situato nei pressi della linea di Ecuador, ha clima caldo e piacevole tutto l'anno. Con circa 6,8 milioni di abitanti, ha 573 chilometri di spiagge bellissime e una temperatura media di 27 gradi.


Oltre alle spiagge, Ceará ha un ricco entroterra di movimenti culturali e seghe con clima tipicamente europeo. Ceara è configurato oggi nel panorama turistico come uno dei più ricercati luoghi da visitare. Migliaia di turisti da tutto il mondo ogni anno visitano il nostro stato, la nostra ricerca di clima caldo e la nostra gente.


Tra le altre impostazioni idilliaci, si possono citare spiagge come Jericoacoara, Morro Branco, Canoa Quebrada e Mundaú. Alcune di queste spiagge sono ancora a casa per i pescatori colonia, che incarnano il regionalismo locale.
Il programma serale è uno dei migliori, con bar, ristoranti e luoghi di intrattenimento.
Per coloro che amano l'umorismo, Ceará è il luogo ideale.


Lo Stato ha rafforzato una tradizione di grandi umoristi, che si distinguono in tutto il Brasile. Durante tutto l'anno si possono vedere in spettacoli per Fortaleza e in altre città. Il percorso culturale è anche occupato. Ceara ospita ogni anno festival del cinema (Cine Ceará), teatro (Nordest Guaramiranga Theatre Festival) e jazz (Guaramiranga Festival – Jazz e Blues).


Vieni a vedere quello che il Ceara ha da offrire!


"Io sono di una terra che le persone soffrono
Ma non toglie domanda e vincere.
La terra amata, la bella Cabocla
Risate in bocca si fa beffe della sofferenza
Non nego il mio sangue, non nego il mio nome
Guardo la fame, chiedo che cosa si tratta?
Io sono brasiliano, figlio di nordest,
Sono Capra Peste, faccio Ceará ".
Patativa do Assaré


Antonio Gonçalves da Silva, meglio conosciuto come
Patativa fare Assaré (Assaré, 5 mar 1909 – Assaré,
8 luglio 2002) è stato un poeta popolare, compositore, cantante
e improvvisatore brasiliano.